Vendemmia 2014: traguardo di un percorso a ostacoli

14 settembre 2014 by

harvest14_4

Proprio mentre stiamo procedendo con la vendemmia ed iniziamo il lavoro in cantina, vogliamo fare un piccolo resoconto di questa pazza annata.

Eh già, proprio pazza, perché quest’anno tutte le stagioni che si sono susseguite non hanno fatto il loro lavoro, ma si sono comportate in modo alquanto bizzarro:

…l’INVERNO non è stato affatto freddo, ma mite e piovoso con temperature mai sotto lo zero e spesso al di sopra delle medie stagionali,

…la PRIMAVERA con alte temperature come se fosse estate,

…e per ultima l’ESTATE che si è presentata timidamente senza quasi mai mostrarsi in tutta la sua forza, caratterizzata invece da abbondanti precipitazioni e poca insolazione.

L’ andamento climatico quindi ha fatto si che lo sviluppo della vite fosse un vero e proprio percorso ad ostacoli con partenze veloci e stop improvvisi; nello specifico tutto questo ha significato un germogliamento precoce, venti giorni in anticipo rispetto alle precedenti annate, ma una tardiva invaiatura (cambio colore del grappolo) e maturazione dell’uva.

harvest14_9

harvest14_8harvest14_3harvest14_2

Insomma quest’anno il clima non ha dato tregua al nostro lavoro e se da una parte potremmo dire: “Vendemmia bagnata, vendemmia fortunata” visto che la vite non ha sofferto di carenza di acqua e i grappoli sono abbondanti senza nessun problema di allegazione, dall’altra si deve sottolineare come non sia stato facile contrastare i principali problemi della vite che si sarebbero potuti presentare in un annata così umida.

In conclusione quindi dobbiamo dire che ci sentiamo proprio soddisfatti, forse perché sono appunto le difficoltà a tirare fuori il meglio di noi stessi. Possiamo affermare di essere riusciti a tenere sotto controllo la situazione, abbiamo dovuto monitorare costantemente il vigneto e continueremo a farlo anche durante la raccolta, effettuando con maggiore attenzione del solito una severa selezione dei grappoli, per riuscire ad ottenere anche quest’anno un ottimo prodotto e poter dire: missione compiuta nonostante tutto!

harvest14_5

harvest14_6harvest14_7harvest14_1

Bookmark Acciderba Blog

10° edizione di “VerdeOro” 2014

2 maggio 2014 by

manifesto-2014

Dal 2 al 4 maggio 2014 parte la 10° Edizione di “VerdeOro” a Rosignano Marittimo (LI).
Ci saremo anche noi Azienda Agricola Serni Fulvio Luigi con il nostro olio extra vergine di oliva ed i nostri prodotti, ci trovate all’interno di Palazzo Marini.
E nel borgo di Rosignano numerose saranno le iniziative realizzate grazie alla collaborazione delle associazioni ed alle attività economiche locali.

serni-olive

Qui riportiamo il link al depliant di VERDEORO 2014, che potete seguire anche sulla pagina facebook dell’evento.
Un programma molto ricco per questa edizione che prevede incontri con ospiti illustri e internazionali, corsi, degustazioni, laboratori, mostre, convegni, passeggiate naturalistiche, concerti e spettacoli itineranti.
Tutto per dare risalto ad un prodotto di eccellenza della nostra zona: l’ olio extra vergine di oliva!!!

Bookmark Acciderba Blog

Buone Feste da Azienda Agricola Serni Fulvio Luigi

23 dicembre 2013 by

Buone Feste - Auguri 2013

Il Girolio d’Italia fa tappa a Castagneto Carducci

29 novembre 2013 by

locandina Girolio Castagneto Carducci

Vi segnaliamo per questo fine settimana la manifestazione Girolio d’Italia che si terrà a Castagneto Carducci (LI).
La manifestazione organizzata dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio tocca 16 regioni d’Italia spostandosi ogni volta in località particolarmente vocate alla produzione ed alla tradizione dell’Olio Extra Vergine d’Oliva.
Il tema dell’edizione 2013 è dedicato alla Dieta Mediterranea, ospite d’onore della tappa Castagnetana il prof. Ciro Vestita, dietologo e fitoterapeuta, consulente di trasmissioni RAI come “Uno Mattina”, “Linea Verde”, “Linea Blu”, ecc.

Castagneto Carducci

Veduta di Castagneto Carducci tra gli olivi

L’evento prevede degustazioni di olio, visite ai frantoi, mercatini di prodotti tipici, corsi di assaggio di olio per adulti e bambini, incontri formativi, mostre fotografiche… e molto altro, nell’incantevole cornice del borgo di Castagneto. Anche noi Azienda Agricola Serni Fulvio Luigi saremo presenti con il nostro olio per far degustare e conoscere le nostre produzioni, ci trovate nel Centro espositivo “Frantoio Moratti” in Via Garibaldi a Castagneto Carducci (vedi mappa), dalle 15:00 in poi di sabato 30 Novembre e dalle 10:00 in poi domenica 1° Dicembre 2013. A questo link trovate il programma completo.

olio_extra_vergine_serni_fulvio_luigi

Olio extra vergine di oliva di Serni Fulvio Luigi

Bookmark Acciderba Blog

Vendemmia con colori d’autunno

9 ottobre 2013 by

[ Harvest with Autumn colors ]

Pampini rossi in vendemmia

Italiano Davvero inaspettata questa vendemmia così insolita nei tempi ma soprattutto nella qualità, non è frequente la possibilità di portare l’uva fino a piena maturazione arrivando fino agli ultimi giorni di settembre.
Proprio qui a Castagneto Carducci, Bolgheri la pioggia non si è fatta vedere in settembre, ma la frescura serale e l’umidità della notte, hanno fatto si che le piante non soffrissero ed i grappoli arrivassero ancora sani e rigogliosi fino a questi giorni. Era sufficiente vederla quest’uva per capire come fosse meravigliosa e assaggiando un chicco la croccantezza della buccia ed il dolce della polpa confermavano la sensazione visiva.

English This really unexpected harvest, so unusual in the times but also in quality, it is not frequent the opportunity to bring the grapes until reaching full maturity until the last days of September.
Right here in Castagneto Carducci, Bolgheri, the rain has not showed up in September, but the coolness of the evening and the humidity of the night, have meant that the plants do not suffer and that the grapes arrive to this day still healthy and lush. It was enough to see it to understand how this grape was wonderful, and tasting a grain crispiness of the skin and sweet flesh confirmed the visual sensation.

Uva Syrah e forbice

Filare dalla cassettaCol trattore tra i filariuva tra i pampini rossi

Italiano Insoliti sono stati così anche i colori della vigna che, ancora con i grappoli attaccati portava già i colori che richiamano l’autunno, i primi pampini gialli e rossi in un connubio di colori davvero affascinante.
La pioggia copiosa, ma non devastatrice qui da noi fortunatamente, è arrivata magicamente proprio ai primi di ottobre, con l’uva già in cantina. Adesso ci attende il lento e paziente lavoro in cantina, facilitato da quest’uva sana e matura, in attesa di vederne i risultati trasformati in vini che si prospettano di grande qualità, e senza dubbio di qualità oggi c’è davvero sempre più bisogno per i vini ed i prodotti Italiani in genere.

English Unusual were so also the colors of the vineyard, the grapes still attached already wore the colors that recall the autumn, the first yellow and red vine leaves in a combination of colors really fascinating.
The copious rain, but not devastating to us here fortunately, is just magically arrived in early October, with the grapes already in the cellar. Now we have the slow and patient work in the cellar, facilitated by this grape healthy and mature, waiting to see the results transformed into wines of great quality that lie ahead, and no doubt quality today there really is an increasing need for Italian wines and products in general.

Grappolo di uva Trebbiano

Vite di Trebbiano a pieno caricoUva bianca arrivata in cantinaDiraspatura uva - particolare

Bookmark Acciderba Blog

Non tutte le vendemmie sono puntuali

25 settembre 2013 by

Syrah vicino alla maturazione

Eh si non tutti gli anni sono davvero uguali e chi lavora in agricoltura o viticoltura, che si voglia, lo sa bene. E così quest’anno ci ritroviamo ad oltre metà settembre senza aver ancora iniziato la raccolta dell’uva. Solo da pochi giorni la vendemmia è cominciata, in netto ritardo rispetto a tutte le ultime annate.
Il motivo qual è? La causa va ovviamente ricercata nelle condizioni climatiche. Quest’anno la fine dell’inverno e l’inizio della primavera sono stati particolarmente freschi e questo ha fatto in modo che il ciclo della vite venisse ritardato. Tutto ciò ovviamente ha influito anche sul tempo di maturazione e nonostante il fatto che l’estate sia stata poi particolarmente calda e senza piogge, non ha creato comunque problemi alle viti, che grazie alle grandi riserve d’acqua accumulate in inverno e primavera non ha sofferto la siccità.

Filare di Syrah e cantina

Tutto questo ha portato alla necessità di mantenere le uve sulle viti fino ad oltre la metà di settembre, per avere così una piena maturazione. Non sempre è possibile fare questo, perché si possa mantenere l’uva sulle viti fino a queste date è necessario che, come in questo anno, questa sia sana, priva di malattie e senza segni di “cottura” dal sole.
Altrimenti il rischio sarebbe stato quello di dover vendemmiare con una maturazione non piena con immaginabili riflessi nella produzione del vino.
Questo per fortuna non stato necessario e solo ritardando un po’ i nostri programmi, avremo sicuramente un’annata vinicola eccezionale.

Giovane vermentino

Vermentino quasi maturoFilare prima della vendemmiaCabernet tra i filari

Bookmark Acciderba Blog

La nuova vigna – barbatelle Cabernet Sauvignon

21 giugno 2013 by

[ The new vineyard – barbatelle Cabernet Sauvignon ]

barbatella in primo piano

ItalianoE’ sempre un’emozione il momento in cui si impianta un nuovo vigneto; per garantire una qualità costante nel tempo è necessario piantare adesso le viti che cominceranno poi a dare pieni frutti fra qualche anno. Abbiamo impiantato un nuovo appezzamento di Cabernet Sauvignon; la disposizione geometrica delle piante (tecnicamente detto “sesto d’impianto”) è di 2,5 metri per 0,8.
Il ciclo di vita della vite è piuttosto lungo e comincia appunto con la messa a terra delle “barbatelle”, le piantine di vite. I primi tre anni circa serviranno alla vite per crescere e formarsi e in questo periodo non vi sarà produzione di frutti; questo è anche il periodo in cui il viticoltore come un vero e proprio scultore, darà alle piante la forma desiderata attraverso un’adeguata potatura e cura; molto probabilmente utilizzeremo l’impostazione del cordone speronato anche per questa vigna.

EnglishIt ‘s always an emotion the moment when we implant a new vineyard, to ensure a constant quality over time is necessary now planting the vines which then begin to give full production in a few years. We planted a new plot of Cabernet Sauvignon, the geometric arrangement of the plants (technically called “sixth plant”) is 2.5 meters by 0.8.
The life cycle of the vine is quite long and begins just with the grounding of the “barbatelle” (small vine plants). About the first three years will be used by the screw to grow and develop, and in this period there will be no production of fruits; this is also the period in which the grower as a true sculptor, will give the plants the desired shape through an adequate pruning and care; most likely we will use the setting of the spurred cordon for this vineyard.

il nuovo vigneto in bella vista

ItalianoDopo il quarto anno la tipologia di potatura cambia e l’obbiettivo non è più quello di dare la forma alle piante ma si comincia a finalizzare la potatura alla corretta produttività; ancora le viti non sono in piena produzione, si otterrà per il momento un 30% della quantità ottimale.
Solo a partire dal settimo anno la produzione sarà a pieno regime e probabilmente continuerà così fino al trentesimo anno circa, per poi giungere ad un abbassamento della produttività con un innalzamento ulteriore della qualità delle uve. Tutto questo comincia adesso e potremo vedere questo vigna crescere ed evolvere negli anni.

EnglishAfter the fourth year, the type of pruning changes and the goal is no longer to give the form to the plants but you begin to finalize the pruning to correct productivity, the screws are not yet in full production, you will get by the time a 30 % of the optimal amount.
Only from the seventh year production will be at full capacity and will likely continue so until the thirtieth year or so, and then come to a lowering of productivity with a further increase in the quality of the grapes. All this starts now and we can see this vineyard grow and evolve over the years.

Castagneto Carducci dalla vigna nuova

nuova vigna dietro i fioriil futuro filareil nuovo vigneto accanto al grano

Bookmark Acciderba Blog